Progetti
Il progetto “Pierino, e il Lupo?” nasce dall’esigenza di attivare un’operazione di rete in grado di favorire, attraverso gli strumenti del teatro, della musica colta e della produzione artistico-espressiva, l’integrazione tra persone disabili e alunni di scuole medie, elementari, superiori e giovani, creando occasioni di scambio e collaborazione che facilitino incontro e coesione sociale. Il veicolo culturale utilizzato, che fa da filo conduttore di tutto il progetto, è la fiaba musicale di Pierino e il lupo. Perché il titolo così declinato: “Pierino, e il lupo?”: Pierino è certamente l’eroe, anche un po’ buffo, di tutta la narrazione. Però [ continua ]
Il progetto “FARE E DIS-FARE – Percorsi di rete per abilitare la disabilità” nasce dal bisogno di inclusione individuato all'interno dei nostri servizi per persone disabili, nello specifico quelle appartenenti ad una disabilità medio-lieve, che faticano a trovare una collocazione stabile al di là dei percorsi educativo-formativi in cui sono inserite. Da questa osservazione, maturata nel tempo, parte la riflessione relativa alla possibilità di percorrere vie inusuali, che escano dai canoni del “Servizio” classico e strutturato in attività, che si aprano al territorio e mostrino le potenzialità, le risorse e le capacità che una persona disabile ha diritto di spendere. [ continua ]
Il progetto vuole promuovere la coesione sociale tra soggetti che solitamente non trovano occasioni di incontro (disabili e studenti di varie fasce d'età) sensibilizzandoli alle tematiche della corretta alimentazione e incentivando, attraverso attività sportive amatoriali, la ricerca del benessere psico-fisico. Il progetto prevede: laboratori di educazione alimentare, laboratori di cucina, produzione di un opuscolo informativo, visita al parco dei 5 Mulini, gruppo di cammino, partecipazione alla Corsa Campestre di Arese, percorso di psicomotricità e Olimpiadi della salute. I donatori potranno sostenere il progetto effettuando una donazione, indicando nella causale del bonifico il titolo del progetto, Bando 2015.5 Sport e coesione sociale [ continua ]
Il progetto prevede l'organizzazione e la gestione di momenti di tempo libero pomeridiano e serale di persone con disabilità che possano essere parte attiva nella fruizione del territorio attraverso esperienze di svago e socializzazione. Si organizzeranno anche uscite nel fine settimana, vacanze nel periodo estivo e una settimana di sollieco per dare un alleggerimento del carico di cura familiare. Sono previsti anche incontri aperti alle famiglie con la disponibilità di una psicologa e di un educatore per percorsi di sostegno alla genitorialità. I donatori potranno sostenere il progetto effettuando una donazione, indicando nella causale del bonifico il titolo del progetto, [ continua ]
Il progetto nasce da un’idea degli educatori del CSE e dalla collaborazione con alcuni esperti della Aslmi1 che da tempo affrontano l’argomento alimentazione con gli alunni delle scuole primarie e secondarie. Obiettivo principale del progetto è quello di sviluppare un corretto approccio nei confronti dei vari alimenti e dell’alimentazione, promuovendo strategie educative che aumentino comportamenti alimentari corretti e incrementino il consumo di cibi sani e meno graditi quali frutta e verdura. Il perseguimento delle finalità del progetto avviene attraverso due laboratori teorici e pratici, nei quali si propone la conoscenza di concetti semplici legati agli alimenti e la [ continua ]
Il “Progetto Scuole” anche quest’anno si sviluppa per dare corpo e continuità a relazioni che si sono create nel tempo, per lo più grazie ad interessamenti personali di alcuni educatori ed insegnanti di particolare sensibilità verso i temi dell’inclusione e della coesione sociale. Il progetto, più passano gli anni (ne sono già trascorsi 4), più diventa articolato e corposo: infatti vede riunirsi due realtà apparentemente lontane come la scuola e il Centro Socio Educativo Nazaret, che si incontrano e si scambiano esperienze, relazioni, punti di vista. Quest’anno, le classi che hanno fatto richiesta di poter percorrere con noi [ continua ]
La cooperativa Nazaret di Arese, nel 2012 ha iniziato un percorso verso l’autonomia con il progetto Maggese, finanziato dalla Fondazione Comunitaria Nord Milano Onlus. Oggi questo progetto è cresciuto, diventando "Dopo di Voi… Noi!" Il Progetto, anch’esso finanziato dalla Fondazione Comunitaria Nord Milano Onlus, come proseguimento del progetto Maggese, è attualmente frequentato da tre gruppi di lavoro per un totale di 14 persone ed è nato dal desiderio di far sperimentare alle persone con disabilità la vita autonoma, al di fuori del contesto familiare. Per rendere questo possibile abbiamo affittato una villa a Lainate, in via De Amicis, 13, all’interno [ continua ]
Il maggese è la condizione di un campo che viene lasciato incolto perché torni ad essere fertile. La parola Maggese infatti, mutata dal vecchio e saggio mondo contadino si pone, nel progetto, come metafora di rinascita, di crescita e di nuova dimensione del senso della vita, quello che vorremmo capitasse alle nostre persone con disabilità, perché una volta acquistate delle competenze siano pronti a mettersi in gioco e a rendere consapevoli gli altri delle risorse che possiedono. Il progetto, nato nel 2012, con il contributo della Fondazione Comunitaria Nord Milano Onlus, ha l’obiettivo di accompagnare i ragazzi verso un’autonomia possibile. [ continua ]

NAZARET
Società Cooperativa Sociale ONLUS

Via Monte Grappa 40/47, 20020 Arese

Tel 02.99760871
Fax 02.99760874
servizi@nazaret.it
info@nazaret.it
P.IVA 08455660152